Terapia sessuologica individuale e di coppia

Terapia sessuologica individuale e di coppia

La sessualità è un’esperienza complessa fatta di corpo, emozioni, credenze, tabù che si arricchisce di esperienze presenti e passate. Il sintomo sessuale come ogni sintomo porta con sé un significato e un vissuto emotivo sia a livello personale che relazionale. Diventa fondamentale la lettura del sintomo in un contesto psicoterapeutico, poiché in tal modo il sintomo può acquisire voce, può essere “riletto” e “ricollocato” nella storia del paziente e nelle sue relazioni.
Vediamo quali sono le disfunzioni sessuali secondo la recente classificazione del DSM V:

DISFUNZIONI SESSUALI MASCHILI:

Disturbo del desiderio sessuale ipoattivo
Disfunzione erettile
Eiaculazione precoce
Eiaculazione ritardata

DISFUZIONI SESSUALI FEMMINILI:

Disturbo dell’interesse/eccitazione sessuale
Disturbo da dolore/penetrazione genito-pelvico
Disturbo dell’orgasmo

Nella diagnosi clinica, il terapeuta valuterà se il sintomo è situazionale cioè limitato a particolari partner o situazioni, oppure generalizzato, consistente e persistente. Inoltre il sintomo può essere presente dall’inizio della storia sessuale del paziente oppure essere insorto successivamente.
Seguendo un’ottica biopsicosociale, come psicoterapeuta esperta in sessuologia clinica, cerco di valutare il sintomo come campanello d’allarme di uno stato interno del paziente e come modalità di mettersi in relazione intima con il partner. La terapia si occuperà di come il paziente vive la sessualità, quali blocchi o traumi emotivi fanno da impedimento ad un vissuto libero della stessa, e cosa il sintomo comporta nella vita del paziente a livello di stato ansioso, evitamento di situazioni intime, vissuto negativo associato alla sessualità.
La psicosessuologia si occupa anche delle problematiche psicologiche legate alla gravidanza e all’infertilità individuale e di coppia.
Va specificato che la terapia sessuologica può essere sia individuale, quando il paziente vuole vedere da solo una sua problematica sessuale o quando non è in relazione nel momento della richiesta, ma anche di coppia, poiché il più delle volte il sintomo sessuale di un paziente richiama un altro sintomo del partner e sicuramente esprime una modalità particolare di entrare in relazione dei componenti della coppia.
Il sintomo sessuale può anche entrare in scena dopo che il paziente fa richiesta di un percorso psicoterapeutico per altre motivazioni. Anche in quel caso, il sintomo ci offre molti spunti per far emergere il mondo emotivo del paziente e va sempre trattato poiché una sessualità libera ed autentica ha un valore importantissimo per il miglioramento della qualità della vita che uno degli obiettivi principali di un trattamento psicoterapeutico.
Il trattamento del sintomo sessuale inserito sempre in un contesto psicoterapeutico potrà avvalersi di tecniche mansionali prescritte dal terapeuta che il singolo o la coppia svolgeranno a casa.

Offro Sostegno Psicologico per Terapia sessuologica individuale e di coppia a Roma!
Chiamami al numero: +39 348 8134108!

Per qualsiasi Informazione

Non esitate a contattarmi